[Moda] Fondazione Ferragamo ospite a Lucca Comics & Games 2013

“QUESTIONE DI STILE”: DIVENTA FASHION IL PIÙ GRANDE EVENTO ITALIANO DEDICATO A GIOCHI, VIDEOGIOCHI, FUMETTI, MUSICA E COSPLAY

Sono 200.000 le persone attese per l’edizione 2013 del Lucca Comics & Games, il terzo evento più grande al mondo dedicato a giochi, videogiochi, fumetti, cinema e musica, che quest’anno si tinge di fashion, grazie alla partecipazione della Fondazione Ferragamo che proporrà una mostra dedicata alla vita del leggendario Salvatore Ferragamo, fondatore della prestigiosa casa di moda. Inoltre, la mostra “Dress Code”, esplorerà gli outfit delle donne più famose nella storia del fumetto.

Fondazione Ferragamo presenta: “La Nascita di un Sogno
Il tema della Moda e del Glamour è da sempre ben radicato nella storia della manifestazione, ma quest’anno sfilerà sotto i riflettori del Festival anche grazie alla stretta collaborazione con la prestigiosa Fondazione Ferragamo. La storica maison della moda, nota da sempre per i suoi modelli di calzature indossate dalle star di Hollywood e dai vip di tutto il mondo, si è avvicinata al mondo del fumetto con la realizzazione di “La nascita di un sogno”, una storia a fumetti legata alla biografia dello stesso Salvatore Ferragamo, firma mondiale e esportatore dell’arte e della creatività made in Italy. Le tavole originali, a opera del fumettista americano Frank Espinosa, sono state esposte al Museo Ferragamo di Firenze e ora arrivano a Lucca, nella chiesa di Santa Maria dei Servi.

Accanto agli originali di Espinosa, saranno esposte anche le migliori tavole realizzate al ComicsJam, la maratona di otto ore di fumetto, organizzata assieme a Lucca Comics & Games e svoltasi a Firenze lo scorso 19 giugno: un centinaio di fumettisti si sono cimentati in una no-stop per creare in otto tavole una storia sul tema della scarpa. Dal ComicsJam alle mostre in città, il legame tra Ferragamo e Lucca Comics è l’inizio di un percorso comune in cui l’arte del fumetto incontra l’arte della moda.

Dress Code – Mostra delle donne nel fumetto
Insieme arte visiva e narrativa, il fumetto da sempre racconta usi e costumi della società in cui viviamo, e in particolare ne racconta la moda. La mostra “Dress Code” si propone di indagare il rapporto fra Moda e Fumetto attraverso sette personaggi femminili che rappresentano altrettante icone fashion, ma andando a indagare anche sul loro “essere donne” a tutto tondo, dal lavoro ai sentimenti, a quella che immaginiamo essere la loro vita quotidiana. Eccole le “Magnifiche 7 del Fumetto e del Fashion”: Wonder Woman (Diana Prince), la Donna Invisibile (Susan Storm), Catwoman (Selina Kyle), Valentina (Valentina Rosselli), Eva Kant, Satanik (Marny Bannister), Fujiko Mine (da Lupin III).

A volte nascoste dietro identità segrete, a volte fasciate in costumi che ne costituiscono l’inconfondibile biglietto da visita, queste sette donne, prima che eroine, incarnano altrettante icone fashion, anche e soprattutto nella vita di tutti i giorni. Come veste Wonder Woman quando non è in missione? E la Donna Invisibile, quando è stanca della tuta dei Fantastici Quattro? O la malvagia Satanik, quando non è intenta a ideare uno dei suoi complessi piani criminali? La mostra ce le presenta nel loro lato più femminile e quotidiano: donne a tre dimensioni, non più solo personaggi della nostra fantasia.

Commenti

  1. è una figata ci sono stata l'anno scorso troppo divertente e fuori dagli schemi

    RispondiElimina
  2. Mi piacerebbe un sacco andarci! Che bella la nuova grafica!!
    Fabiola

    wildflower girl
    Facebook page

    RispondiElimina

Posta un commento